Blog: http://sinistramaldestra.ilcannocchiale.it

Sognavo le nuvole colorate

 

Sognavo le nuvole colorate

Navigo su una barca e
vado nel cuore di un
oceano/
prendo le pinne e mi tuffo
in un altro mondo dove i
fiori sembrano esseri
viventi/
vedo le rose con le punte
velenose che cercano
ossigeno sulla sabbia
fredda/
sento sulla mia pelle delle
vibrazioni dei pesci
appena catturati che
cercano di liberarsi dalla
rete/
vedo i delfini che giocano
con i corpi morti gonfiati
con il loro passato/
vedo le loro anime che si
nascondono fra i corpi
degli squali/
sognavano le nuvole
colorate
Edison Duraj

E' la poesia da cui è nato il film-documentario  del nostro amico Mario Balsamo che è stato presentato al Festival di Locarno il 13 agosto scorso.E' una storia di integrazione, la storia di Edison Duraj ragazzo albanese.  Ha riscosso consensi e applausi. E ne siamo contenti perchè sappiamo quanta fatica e quanta passione c'è dietro questo lavoro e quanto sia duro avere la possibilità di esprimersi se non si è legati a nessun carrozzone... A Mario vanno i complimenti ed un grosso in bocca al lupo da parte di sinistramaldestra.
 http://www.liberazione.it/a_giornale_index.php?DataPubb=14/08/2008 (è la recensione che potete leggere su Liberazione a pag. 13)

P.S. Due piccoli aggiornamenti :

 Il primo è che il 3 SETTEMBRE sul sito www.ilmiolibro.it ci sarà un sondaggio (tra tutti gli utenti e tra coloro che si vogliono registrare) per votare il romanzo (pubblicato attaverso lo stesso portale) che abbia il migliore incipit.
Il libro di Mario Balsamo "Cannella e garofano" è stato selezionato dalla scuola Holden come uno dei migliori dodici (tra tanti tanti...). 
L'incipit è il seguente:
 << 1° luglio 2003
7.000... 8.000... 8.800 metri.
Comincio questo diario sull’aereo. Dopo il decollo. Perché sugli
aerei c’è una specie di virus della libertà. Racchiudono nelle loro
vene elettriche, sull’epidermide artificiale delle poltrone, nelle
ossa di acciaio, il codice genetico del nomadismo.
Mi aspettano undici ore e mezza di volo per arrivare da Roma a
Salvador da Bahia, Brasile.
Il viaggio (soprattutto in aria) contiene tutto: quello che vedrò,
quello che penso di trovare, quello che cercherò invano. E
soprattutto quello che non mi aspetto. Ogni possibilità è
rappresentata. Tutti i tasselli. Anche se io ancora non li
conosco.
E’ un po’ di tempo che viaggio per frammenti. Per dettagli.
Istantanee di particolari.>>
Per votare basta andare sul sito www.ilmiolibro.it e cliccare , se vi va e se vi piace, su "gara degli incipit".
Il secondo aggiornamento sempre riguardante Mario Balsamo (ancora lui...!)  è che sono aperte le iscrizioni per la terza edizione del " Corso di regia del documentario" . Il corso è diretto da Gianfranco Pannone e da Mario Balsamo, entrambi reduci da un ottimo riscontro per i loro ultimi documentari al 61° Festival di Locarno.
La particolarità didattica del corso sta nella realizzazione, da parte degli studenti, di un documentario finale a episodi, raccolti in un lungometraggio, che sarà poi diffuso attraverso i circuiti dei festival e quelli televisivi.
Per ulteriori informazioni: www.actmultimedia.tv

Pubblicato il 24/8/2008 alle 14.24 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web